Aversa. Con l’estate è polemica sui tavolini e sedie di alcuni bar della città‏

Con l’estate, torna la pedonalizzazione in centro e tornano i tavolini, sedie e merce varia di alcuni negozi di alimentari o intimo fuori dai locali sulla strada pubblica. E’ ormai una consuetudine. Scattano le polemiche per presunte “occupazioni” selvagge di tavolini e sedie. Una storia che si ripete da anni.

Sarebbero giunte nelle scorse ore “tante” segnalazioni di cittadini che transitano per il centro ritenendo un pericolo le sedie sui marciapiedi, i tavolini sugli stalli blu davanti a bar e ristoranti, spesso anche tra le auto, e il Comune continua a far finta di nulla senza controllare e prendere i dovuti provvedimenti.

Sono diversi i bar che in questi giorni in particolare, la fanno da padroni, in barba alle regole, in tanto se succede un fatto grave o un incidente di chi è la colpa? E perché le regole esistono per alcuni si ed altri no? Il primo problema è l’occupazione degli stalli blu e dei marciapiedi, dove i pedoni, i passeggini, fanno lo slalom tra le sedie, i tavolini e la merce esposta.

Questa appare una condizione allucinante che la nostra città non merita. Ogni anno, si rinnovano i conflitti tra residenti e commercianti, tra pedoni e automobilisti e tra quest’ultimi e i ciclisti. Occorrerebbero maggiori controlli del territorio più capillari e mirati. E nel contempo procedure più snelle per richiedere le autorizzazioni per l’occupazione del suolo pubblico pagando il relativo canone. Giro di vite, quindi, contro l’abusivismo e semplificazione amministrativa dovrebbero essere le linee guida su cui muoversi l’esecutivo cittadino del Sindaco.

Christian de Angelis

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100958 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!