Napoli. Vigili urbani invitano a votare DeMa, Lettieri: “Peggio di Mani Pulite”

I fatti e le circostanze che emergono dal video che sta circolando in queste ore su facebook, e che apre uno squarcio sulle dinamiche che hanno governato, in questi anni, l’organizzazione interna di una parte della polizia municipale di Napoli a sostegno dell’amministrazione uscente sono di una gravità inaudita, senza precedenti. Si parla di “autogestione”, “autodeterminazione”, di “ruolo per determinare scelte”, da parte di agenti di polizia municipale: è un linguaggio pericolosissimo, da golpe bianco”. Lo ha dichiarato, nel corso di una conferenza stampa, Gianni Lettieri, imprenditore e candidato sindaco a Napoli.
Innanzitutto – ha proseguito Lettieri – chiedo che tutte le persone identificabili in questo video si autosospendano, a tutela del corpo della polizia municipale, e per rispetto di tutta quella larga parte di colleghi che invece lavorano seriamente e onestamente, spesso con scarsi mezzi a disposizione. In secondo luogo è il caso che gli organi preposti indaghino immediatamente su quanto emerso”.
Quello che mi sento di dire è che nelle ultime settimane sono emerse vicende che dovrebbero far riflettere tutti: è stato svelato che il fratello di De Magistris, suo principale collaboratore al Comune di Napoli, dichiara reddito zero, una cosa che i due hanno provato ad occultare per anni. Poi sono stati evidenziati una serie di legami tra società che in questi anni hanno vinto appalti pubblici al Comune ed ora si ritrovano tra le organizzatrici degli eventi della campagna elettorale del sindaco uscente. E ancora: nei giorni scorsi la stampa ha posto l’attenzione su alcuni candidati nelle liste a suo sostegno che hanno legami con la camorra, e De Magistris non ha detto una sola parola al riguardo per prenderne le distanze. Oggi viene fuori questo video che getta un’ombra oscura su quello che avviene all’interno del Comune e sulle modalità di coercizione al voto dei dipendenti comunali. Alla luce di tutto questo si può dire una sola cosa: quello messo su da De Magistris è il sistema più corrotto nella storia di Napoli. Tutto questo fa paura. Altro che schiena dritta, in 5 anni non hanno mosso un dito contro la camorra che ora controlla, incontrastata, intere zone della città. Noi siamo diversi. Noi abbiamo messo legalità, sicurezza e trasparenza al primo posto e la prima riunione della mia giunta sarà dedicata interamente a questo. Appena arriveremo a Palazzo San Giacomo riapriremo le finestre per far rientrare libertà e trasparenza, che quelli che hanno governato fino ad oggi hanno tenuto fuori. E soprattutto libererò i dipendenti comunali. E’ a loro che rivolgo un appello, anche alla luce di questo video uscito oggi: sappiamo che state subendo atti intimidatori e vessatori che state subendo da parte di dirigenti o vostri pari che stanno provando a militarizzare il voto in favore dell’amministrazione uscente. Resistete, ci manca poco. Quelle che state subendo sono pratiche indegne e vergognose che calpestano la vostra libertà e dignità. Con me tutto questo finirà. Per questo tenete duro, aiutatemi anche silenziosamente, a riportare nel Palazzo e nelle società partecipate un’aria nuova, di cambiamento che metterà al centro i diritti di voi dipendenti. Il modo migliore per disobbedire a chi vuole imporvi la propria volontà è fregarli nel segreto dell’urna. La scelta è chiara: da un lato c’è chi deve mantenere una poltrona a ogni costo e, per ottenere i vostri voti, vi sta calpestando, Dall’altro ci sono io che sono in campo solo perché voglio risolvere i problemi della nostra città e, dunque vi rispetto. Partecipiamo insieme alla gioia del cambiamento. Con lo sguardo alto di chi sa di stare nel giusto. Basta corrotti, basta camorra, basta intimidazioni. Libertà, libertà, libertà”, conclude Lettieri.
Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: [email protected] | [email protected]

admin has 102278 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!