Libia. Italiani rapini, azienda: “Mai revocata scorta armata”

“Non è mai stata revocata la scorta armata al personale operante all’aeroporto di Ghat, a cui erano stati messi a disposizione sia tre autisti armati sia quattro militari governativi armati”. Lo precisa una nota della Con.I.Cos., l’azienda di Mondovì per la quale lavorano i due italiani rapiti due giorni fa in Libia.

Gli autisti e i militari governativi armati erano “da utilizzare a discrezione del personale in base alle esigenze di cantiere e agli spostamenti”, spiega l’azienda, secondo cui la regione del Fezzan, dove è avvenuto il sequestro, “è sempre stata sicura, pur nel delicato contesto creatosi post 2011”. L’azienda spiega anche che il giorno del rapimento i tecnici Cacace e Calonego, per il trasferimento dal campo al cantiere, “hanno portato con sé un solo autista armato che, vista la situazione sopravvenuta, fortunatamente non ha reagito onde evitare il peggio”.

Whynotbrand Football Aversa

(ANSA)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100879 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!