Sant’Arpino. Dell’Aversana chiede a Carfora i dati economici della Ecoatellana Multiservizi

Una richiesta dettagliata sull’attuale situazione debitoria della Multiservizi nonché del contenzioso in atto nei confronti della società. È questo il contenuto della lettera inviata lunedì scorso dal sindaco di Sant’Arpino, Giuseppe Dell’Aversana, al Presidente della Ecoatellana Multiservizi, l’azienda che ha in gestione per conto del comune diversi servizi comunali come lo spazzamento strade e la manutenzione degli immobili comunali e del verde pubblico. Il presidente della Multiservizi Pasquale Carfora dovrà riferire per iscritto in modo dettagliato e preciso al sindaco in quanto, come scrive lo stesso primo cittadino si “ravvisa la necessità di assumere decisioni politiche in merito al futuro della società in house”.

Nella propria missiva, inviata per conoscenza anche agli assessori ed ai consigliere comunali, il sindaco Dell’Aversana richiede i dati economici dell’azienda, al fine di poter valutare al meglio le prossime scelte politiche da parte dell’Ente comunale che si trova in difficili situazioni economiche e sembra non reggere il peso del costo dell’azienda che spesso ha attirato numerose lamentale da parte di tanti cittadini che lamentano continui disservizi.

Nello specifico il sindaco di Sant’Arpino, con la sua missiva, vuole conoscere dettagliatamente : 1) Elenco dettagliato dei debiti con i fornitori, con indicazione per ogni debito del nome del fornitore e del relativo importo; 2) Elenco dettagliato dei debiti con l’Equitalia, con indicazione delle rate versate finora e di quelle ancora da onorare; 3) Importo dei debiti nei confronti del Revisore dei Conti; 4) Importo dei debiti nei confronti del Consulente Fiscale; 5) Importo dei debiti nei confronti del Consulente del Lavoro che predispone le buste paga; 6) Importo dei debiti per il mancato pagamento dei canoni di locazione, con elencazione delle rate già versate e di quelle da versare nei confronti del proprietario dell’immobile; 7) Importo degli interessi maturati negli anni in banca per lo scoperto (50 mila euro) del conto corrente; 8) Importo del TFR maturato dai dipendenti negli anni; 9) Elenco dettagliato dei decreti ingiuntivi/atti di citazione pervenuti all’azienda 10) il rapporto preciso fra il costo del personale e le entrate dell’azienda .

In altre parole per l’amministrazione Dell’Aversana è necessario avere un quadro complessivo dettagliato della situazione economica della Ecoatellana,

proprio per acquisire gli elementi necessari per assumere una decisione definitiva che rappresenti il giusto equilibrio fra gli interessi della collettività santarpinese e dei lavoratori, oltre che verificare se la partecipata sia in regola con la nuova legislazione nazionale di recente approvata dal Governo Renzi in materia di società in house e se il costo complessivo dell’azienda sia ancora sostenibile dalle casse comunali considerati gli scarsi servizi che rende. La risposta del Presidente Carfora dovrebbe arrivare nel giro di pochissimi giorni.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: [email protected] | [email protected]

admin has 102144 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!