Serie D. Pareggio a reti bianche tra Castrovillari e Gragnano

Una gara tesa ed equilibrata allo stadio “Mimmo Rende” che termina con un pareggio, a reti bianche, che soddisfa solo i gialloblè. Un punto infatti che rappresenta per la formazione di Giovanni Ferraro un altro importante passo in avanti verso la salvezza.

Il tecnico gragnanese deve fare a meno degli squalificati Esposito e Martone ma recupera Tarascio. Tra i pali esordio per Zeoli mentre in difesa agiscono, a sinistra Panico, altro debuttante, poi Barbato, Rinaldi (capitano) e La Monica. A centrocampo torna dal primo minuto Gatto con Tarascio e Passariello. Davanti conferma per il tridente che tanto bene ha fatto nell’ultima trasferta a Gela: Varsi, Del Sorbo, Santaniello. L’allenatore dei calabresi Gaetano Di Maria, relegato in tribuna per squalifica, opta invece per la difesa a tre con Russo, il capitano D’Angelo e Miceli davanti al portiere Voce. A centrocampo De Luca e Perri sugli esterni mentre al centro ci sono Riva e Simonetti. In attacco a destra Gaetani, al centro Oyewale (classe 2000) ed a sinistra Ragosta. L’inizio di partita è molto equilibrato e per la prima occasione bisogna attendere il 19′. Santaniello sfugge alla marcatura di De Luca e mette al centro. Del Sorbo sovrasta D’Angelo e colpisce di testa con Voce che blocca la sfera senza particolari difficoltà. L’incontro è spigoloso ed iniziano a fioccare i cartellini gialli. Tarascio, Rinaldi e Riva terminano sul taccuino dall’arbitro Cecchin. Dopo un solo minuto di recupero, i ventidue protagonisti tornano negli spogliatoi al termine di un primo tempo povero di emozioni. Anche l’inizio della ripresa è contratto ed i due tecnici decidono di mischiare le carte: dentro Konate per Varsi tra i gialloblù e Di Domenico per De Luca tra i padroni di casa. Al 18′ è provvidenziale la chiusura di Panico su Gaetani, liberato sul secondo palo da Ragosta. Poco dopo il pubblico calabrese chiede rigore per un’intervento di Rinaldi sullo stesso Ragosta ma non è dello stesso avviso il direttore di gara che ammonisce per simulazione il numero 10 della formazione di casa. Ancora due cambi quasi in contemporanea con Infante per Passariello e Lupacchio per Gaetani. Mister Ferraro mantiene l’impostazione iniziale con Infante schierato da intermedio destro di centrocampo. Al 29′ ottima ripartenza del Gragnano ma Konate per un soffio non arriva puntuale sul cross di Santaniello. Ancora gialloblè pericolosi un minuto più tardi con il tirocross del solito Santaniello che si spegne di poco a lato a Voce battuto. Il finale vede il Castrovillari tentare, in maniera confusa, il tutto per tutto ed il Gragnano difendersi con ordine, non riuscendo però a colpire in contropiede. Quattro minuti di recupero ed il Signor Cecchin manda in archivio il match. Il Gragnano sale così a quota trentadue punti in classifica, mantiene il Castrovillari lontano quattordici lunghezze e può guardare con ottimismo al grande appuntamento di domenica quando al “San Michele” ospiterà la Cavese.

US Castrovillari Calcio – ASD Città di Gragnano 0-0

US Castrovillari Calcio (3-4-3): Voce, De Luca (dal 9′ st. Di Domenico), Russo, Riva (dal 34′ st. Vitale), D’Angelo (K), Miceli, Perri, Simonetti, Oyewale, Ragosta, Gaetani (dal 27′ st. Lupacchio ). A disp.: De Brasi, Citrigno, Gambi, Pittelli, Scaglione, Dal Monte. All.: Gaetano Di Maria

ASD Città di Gragnano (4-3-3): Zeoli, La Monica, Panico, Tarascio, Barbato, Rinaldi (K), Passariello (dal 28′ st. Infante), Gatto, Del Sorbo, Varsi (dal 10′ st. Konate), Santaniello. A disp.: Ferrara, Liccardi, Formisano, Kameni, Napolitano, Madero, Franco. All.: Giovanni Ferraro

Arbitro: Marco Cecchin (sez. di Bassano del Grappa)

Assistenti: Emilio Micalizzi (sez. di Palermo) e Rosy Barbata (sez. di Trapani)

Ammoniti: Tarascio (G), Rinaldi (G), Riva (C), Simonetti (C), Ragosta (C), La Monica (G)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 101769 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!