Aversa. Raccolta rifiuti, Flaica Cub denuncia mancato utilizzo divise da parte dei capisquadra

La F.L.A.I.C.A. C.U.B. Caserta con la presente segnala che i dipendenti inquadrati con mansioni operative di caposquadra IV Livello, in forza presso il cantiere r.s.u. di Aversa, sono soliti presentarsi sul luogo di lavoro sprovvisti di regolari D.P.I., questa tendenza rappresenta un cattivo esempio per i colleghi, poiché gli stessi, eseguendo compiti attinenti all’AREA SPAZZAMENTO, RACCOLTA TUTELA E DECORO, non rientrano tra coloro esenti dall’obbligo disciplinato dall’ex art.66 del CCNL Federambiente (adesso Utilitalia).

A tal proposito con la presente si segnala che alcuni automezzi in dotazione degli addetti al servizio raccolta, risultano danneggiati e malfunzionanti, generando serie difficoltà nell’espletamento dei servizi ad essi affidati. Infine, diversi operatori ecologici, lamentano un atteggiamento discriminatorio dei capisquadra che, con un eccesso di autorità, che a volte supera i limiti dell’incarico affidato, impartiscono ordini incomprensibili, unilaterali e ipotizziamo arbitrali. Pertanto, con cortese sollecitudine, la scrivente chiede un’accurata ricognizione sull’intero parco automezzi ed un’opportuna verifica sulla quanto sopra esposto, manifestando l’immediata disponibilità ad un incontro esplicativo in merito.

Abbiamo ritenuto doveroso segnalare alla SENESI quanto segnalato dai dipendenti del cantiere di Aversa, i quali hanno riferito alla scrivente che non tutti indossino le divise ed i regolari D.P.I. fornite regolarmente dall’azienda. Un malcostume che interessa tutto il settore e che contribuisce a danneggiare ulteriormente uno dei mestieri più antichi al mondo. Sembra che l’obbligo di indossare la divisa non sia gradito a qualcuno, soprattutto a coloro che svolgono mansioni di caposquadra, i quali dovrebbero essere di buon esempio per i colleghi. Ma purtroppo ce di più, come spesso accade, in questo caso ad Aversa alcuni capisquadra si dimenticando i reali compiti che gli sono stati conferiti dall’azienda ed iniziano ad impartire ordini secondo un principio al limite della legalità con atteggiamenti minacciosi. Per queste ragioni abbiamo richiesto all’azienda un intervento di verifica in merito all’obbligo, per tutti gli operatori impiegati nell’aerea operativa, di indossare la divisa ed i dispositivi di protezione individuale, come allo stesso modo abbiamo richiesto una ricognizione dell’intero parco automezzi in quanto risulta che alcuni di essi risultano danneggiati e di difficile utilizzo, una lacuna che mette a rischio l’operato dei lavoratori a partire dagli autisti. Per quanto ci riguarda la salute e la sicurezza vengono prima di ogni cosa, soprattutto nel settore igiene ambientale, a differenza di altre Organizzazioni Sindacali che o assecondano oppure utilizzano questo delicato argomento solo quando si presentano problematiche relative ai mancati pagamenti delle retribuzioni.

Flaica CUB Caserta

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100999 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!