Caserta. Attentato Barcellona, riunione urgente in Prefettura

Obiettivi sensibili da proteggere come la Reggia e sorveglianza speciale anche alla moschea di San Marcellino. E’ quanto emerso nel vertice di questa mattina in Prefettura di Caserta, convocato d’urgenza richiesto espressamente dal ministro dell’Interno Marco Minniti a 48 ore di distanza dai terribili fatti di Barcellona.

Al tavolo istituzione erano presenti i sindaci dei principali comuni della provincia: Caserta, Aversa, Marcianise, Maddaloni, Santa Maria Capua Vetere, Castel Volturno, Mondragone, Sessa Aurunca e Cellole.

A coordinare i lavori il viceprefetto Gerlando Iorio, vicario della Prefettura di Caserta. Hanno partecipato anche il Vice Questore dott. Battista, vertici provinciali di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Stradale, dei vigili del fuoco e del corpo forestale.

Attenzione massima per qualsiasi evento a carattere sia esso religioso, sportivo e culturale che si svolgera nei Comuni. Le Commissione di vigilanza comunali e provinciali dovranno valutare anche ordine e sicurezza pubblica.

Alcuni Comuni hanno messo in evidenza le proprie criticità e gli obiettivi più significativi che potrebbero essere oggetto di attentati terroristici.

Alla riunione ha partecipato anche il Comune di Aversa rappresentato dal Vice Sindaco Michele Ronza ed il Comandante della Polizia Municipale Stefano Guarino. Gli stessi hanno fatto presente come la città ponga l’attenzione su Via Roma e sulla Movida. Allo studio dei vertici normanni, una proposta progettuale per cercare di arginare eventuali pericoli.

Tra le proposte più significative è emersa la necessità di predisporre, come ha fatto la prefettura di Roma, un Vademecum sulla valutazione dei rischi per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100974 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!