Internet e smartphone, Criscuolo: “Con i social i nostri ragazzi ci rimetteranno la salute: pericolo Asperger”

“La distanza tra le macchine e gli esseri umani si è ridotta notevolmente e ciò comporta una doverosa riflessione. Rileviamo un notevole cambiamento comportamentale delle nuovissime generazione nelle relazioni sociali, molto simile a quelle di chi per lavoro è  immerso nell’informatica: clicks ripetitivi, pensieri robotici, esistenza innaturale. Le principali difficoltà dei soggetti con la Sindrome di Asperger toccano la vita sociale, la comprensione e la comunicazione e i bambini informatici secondo alcuni recenti studi sono i più colpiti da questa forma di autismo che si concreta in un disturbo dello sviluppo che rientra nella parte alta dello spettro autistico”. Lo dichiara Rosa Criscuolo, esponente dei Radicali Italiani.

“Il calo di stima e le fragilità spesso portano alla frustrazione che causa dei problemi comportamentali, a volte la depressione, a volte il suicidio. Dunque è necessario intervenire in famiglia ma anche attraverso la scuola nella gestione del rapporto coi mezzi informatici. La fragilità delle nuove generazioni trova sicuramente in questo disturbo una risposta scientifica importante e pertanto le istituzioni sono chiamate ad intervenire a coinvolgere le famiglie nella conoscenza di questo disturbo dello sviluppo e avviare percorsi di apprendimento di competenze sociali. Questa sindrome è diffusa anche negli adulti”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 101438 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!