Test medicina e ricerche su Google: oggi a Napoli gli avvocati per la class action

Dopo gli incontri organizzati a Roma, gli avvocati siciliani dello studio Leone Fell di Palermo incontreranno a Napoli gli studenti che hanno partecipato all’ultimo Test d’accesso per Medicina.

L’appuntamento è per oggi 24 ottobre alle 15,30 presso il Ramada Naples City Center di via G. Ferraris n.40. All’incontro, i legali racconteranno non solo quello che è accaduto veramente, ma spiegheranno anche come tutelarsi dalle irregolarità che hanno compromesso il percorso di studi di migliaia di aspirati camici bianchi.

Secondo la denuncia già partita dallo studio legale, uno strano numero di ricerche su Google è stato registrato a partire da 33 minuti dopo l’inizio del test medicina 2018 proprio sulle keyword collegate ai quesiti della prova.

“Oggi faremo vedere, per la prima volta, – svela l’avvocato Francesco Leone – i contenuti della perizia redatta da un nostro consulente con cui dimostreremo che durante il test del 2018 centinaia di candidati hanno avuto accesso al loro cellulare potendo cercare su Google le risposte al test di medicina”.

Nel frattempo, lo studio legale, ha già avviato una class action e presentato un esposto in Procura per verificare con la polizia postale da quali dispositivi le ricerche siano state effettivamente effettuate. Ma le segnalazioni continuano ad essere raccolte, aggiungendosi alle altre.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100267 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!