Invasione Ucraina. Che ‘figlio di Putin’: Salvini prega, Letta bombarda

L’autocrate russo, Vladimir Putin, adesso crea problemi anche all’interno della Lega di Matteo Salvini. Mentre fa pensare l’entrata in campo del leader Dem, Enrico Letta, che indossato l’elmetto chiama tutti a sostenere la guerra santa contro il diavolo russo, ex ateo e comunista.

Da parte sua il leader, Matteo Salvini, è sceso subito in campo per raddrizzare la barra. Non sia mai che qualcuno in casa Nato, con la guerra in corso, iscriva la Lega sul diario dei ‘cattivi’. Parole di condanna certo, ma Salvini il nome di Putin non riesce proprio a pronunciarlo: Deluso dalla Russia e da Putin?

Di tutt’altro tenore l’entrata di Enrico Letta, segretario del Pd, che vuol proprio menare le mani, altro che far pace: “Questo e’ il nuovo 11 settembre, e’ il momento in cui cambia la storia e dobbiamo avere chiaro il principio piu’ importante di tutti: difendere la liberta’ e la democrazia” ha detto Letta, aggiungendo: “Diciamoci la verita’: ieri l’approccio di tutti noi era di limitare i danni il piu’ possibile. Oggi dobbiamo tutti insieme dirci che Putin non deve vincere questa guerra perche’ e’ una guerra alla liberta’ e la democrazia”. → [CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE]

(Dire)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: [email protected] | [email protected]

admin has 101793 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!