(VIDEO) Guerra in Ucraina, non si fermano le proteste in Russia: brutale repressione della polizia

La repressione della polizia è brutale e non guarda in faccia nessuno. Gli agenti in assetto anti sommossa che presidiano le strade invase dai manifestanti in decine di città russe trascinano via anziani, donne, ragazzi.

Dai social rimbalzano le immagini di una protesta coraggiosa contro l’invasione dell’Ucraina che non si ferma e che è comunque minoranza, ma che testimonia di un disagio che nemmeno la paura del carcere riesce a fermare. Dal 24 febbraio, primo giorno di guerra, sono oltre 4.500 gli arresti.

Solo oggi oltre 900 attivisti sono stati fermati durante le manifestazioni che hanno attraversato 44 città della Russia, da Mosca alla Siberia. ‘No alla guerra’ gridava la gente che per il quarto giorno consecutivo ha protestato invadendo da una parte e dall’altra la Newsky prospekt, centralissima strada di San Pietroburgo, teatro anche oggi di una protesta pacifica sgomberata con violenza dalla polizia.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 101007 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!