‘Una vita da social’, la campagna educativa della Polizia farà tappa anche ad Aversa

Al via la IX^ edizione di “Una vita da social” la campagna educativa itinerante della Polizia di Stato. Un tour di 73 tappe sul territorio nazionale sui temi dei social network e del cyberbullismo:Domani, 24 marzo, la campagna educativa itinerante della Polizia di Stato sulla sensibilizzazione e prevenzione dei rischi e pericoli della Rete per i minori farà tappa a Napoli in piazza Papa Giovanni Paolo II.

A bordo del truck di “Una vita da social”,  allestito con un’aula didattica multimediale,  gli operatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni, con la partecipazione del noto attore Francesco Di Leva, Presidente del NEST- Napoli Est Teatro,  tratteranno i temi della sicurezza online incontrando studenti, genitori e insegnanti.

Parteciperanno all’iniziativa gli istituti scolastici : –    Istituto Statale Superiore “Melissa BASSI” –    Istituto Tecnico “G. FERRARIS”–    Istituto Comprensivo “Virgilio IV “–    Istituto Comprensivo “Ilaria ALPI- Carlo LEVI”–    Istituto Superiore “Vittorio VENETO”.

Le successive tappe del tour previste in Campania saranno le seguenti: – il 21 aprile a Benevento; – il 22 aprile ad Aversa (CE).

Il progetto,  realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione nell’ambito del progetto Generazioni Connesse, nel corso delle precedenti edizioni  ha raccolto un enorme consenso: gli operatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni hanno incontrato oltre 2 milioni e mezzo di studenti nelle piazze e nelle scuole, 220.000 genitori, 125.000 insegnanti per un totale di 18.500 istituti scolastici  in oltre 350 città sul territorio, una pagina facebook con 132.000 like e 12 milioni di utenti mensili sui temi della sicurezza online; dall’inizio dell’anno scolastico ad oggi, il personale del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni della Campania ha visitato più di 50 scuole incontrando circa 12.000 studenti e 1.200 docenti.

Ancora una volta, la Polizia di Stato scende in campo al fianco dei ragazzi per un solo grande obiettivo: fare in modo che il dilagante fenomeno del cyberbullismo e di tutte le  forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto delle tecnologie non mieta più vittime. L’obiettivo dell’iniziativa, infatti, è quello di prevenire episodi di violenza, vessazione, diffamazione, molestie online, attraverso un’opera di responsabilizzazione in merito all’uso della “parola”. Gli studenti, facendo uso del diario di bordo www.facebook.com/unavitadasocial, potranno lanciare il proprio messaggio contro il cyberbullismo.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100091 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!