Processioni, Spinillo dice no ad inchini e questua

La Diocesi di Aversa, guidata da Sua Ecc. Mons. Angelo Spinillo, ha divulgato a tutte le foranie un documento con indicazioni e norme per quanto riguarda la ripresa delle feste religiose tornate in auge dopo lo stop dovuto alla pandemia da Covid-19.

“Con rinnovata fiducia, dopo la sosta forzata di tante attività comunitarie, subita a causa della pandemia che ha tanto colpito anche le nostre realtà, nel momento in cui abbiamo la possibilità di riprendere, rinnovandole nello spirito e nelle modalità, le celebrazioni e le espressioni tradizionali della fede e della pietà vissuta dal nostro popolo, vengo a presentare nuovamente a voi, Sacerdoti e Fedeli, le norme e le indicazioni che già furono date nel 2014 con il desiderio di contribuire a dare alle nostre feste popolari una veste ed un linguaggio capace di comunicare la verità e la grazia del Vangelo di Cristo nostro Signore – scrive in un messaggio Sua Ecc. Mons. Angelo Spinillo -. A tutti i fedeli, e particolarmente ai Parroci e ai Sacerdoti, rivolgo il fraterno incoraggiamento a sviluppare il nostro impegno nel curare la vita e la formazione religiosa e spirituale del popolo di Dio e dei membri dei Comitati cui viene affidata l’ organizzazione delle feste comunitarie. In questa linea, spero continuare gli incontri con tutti perché insieme si possa proporre uno stile che possa dare una forma sempre più adeguata alla celebrazione dei nostri momenti di festa”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100081 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!