M5S resta nel Governo, nessuno crede al penultimatum di Conte

Ci sarà mercoledì il faccia a faccia tra il premier Mario Draghi e il presidente del M5S, Giuseppe Conte. Era previsto per stasera ma il premier Draghi ha invece deciso di raggiungere i luoghi della tragedia sulla Marmolada per testimoniare la vicinanza di tutto il Governo alle famiglie delle vittime, dei dispersi e ai feriti.

Per quanto riguarda la tensione tra Movimento 5 Stelle a guida Conte e il premier Draghi quasi nessuno crede alla possibilità che i ‘grillini’ mollino il Governo ripiegando sull’appoggio esterno. Ammesso e non concesso che tutti gli interessati siano pronti e disponibili a lasciare i loro incarichi governativi questo manderebbe immediatamente al tappeto tutta la maggioranza.

Maggioranza che, lo si è visto in questi ultimi mesi, tutto è meno che granitica. C’è comunque da segnalare l’irritazione crescente tra i Dem, portata allo scoperto ieri dal ministro Dario Franceschini, leader della più forte componente interna del partito: Conte esce dal Governo? Può dire addio all’alleanza elettorale col Pd alle prossime elezioni politiche.

 [CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE L’EDITORIALE]

(Dire)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100057 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!