A Recale è di scena la sagra della pannocchia

Torna dopo due anni di stop forzato, a causa della pandemia uno degli appuntamenti più attesi e originali dell’estate casertana, La Festa della Pannocchia di Recale, dal 21 al 26 luglio.
La sei giorni si terrà nell’area esterna della scuola Camposciello (zona via Borsellino-Viale dei Pini) con un allestimento funzionale ed accogliente per i visitatori.
La manifestazione, organizzata dalla Nuova Pro Loco Recale, è patrocinata dal comune di Recale, dalla regione Campania e dall’UNPLI, con la collaborazione dell’ istituto comprensivo Giovanni XXIII.
L’offerta gastronomica per i visitatori sarà ricchissima di alternative. Le gustose pannocchie a chilometri zero potranno essere gustate bollite, arrostite, fritte, tutte disponibili presso i vari stand. Ricordiamo che la pannocchia recalese bollita è pronta in appena 20 minuti con una digeribilità che non ha eguali.
Ovviamente durante le serate non può mancare lo spettacolo musicale: Giovedì 21 luglio il live di Tony Tammaro; venerdì 22 luglio cover band di Vasco Rossi; sabato 23 schiuma party; domenica 24 Emma Re, tributo a Lucio Dalla; lunedì 25 il concerto di Gigione, Jo Donatello e Menayt; si chiuderà il 26 con una serata di beneficenza for Ucraina.
Inoltre i visitatori potranno scegliere a seconda dei loro gusti tra diversi tipi di antipasti, primi secondi, contorni, dolci e frutta.
Nel menù ci saranno una speciale tagliata di manzo di 250 grammi con rucola e scaglie di parmigiano, una grigliata di maialino nero casertano, e un maxi hamburger di chianina, il cuoppo di terra (con all’interno anche la pizza di mais), patatine fritte, e panini con varie farciture. Per i primi piatti: Pettole e fagioli e pasta patate e cozze, disponibilità di dolci, frutta e una vasta scelta di vini, birre e bibite.
Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100253 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!