Teverola. Città Viva propone un ‘Natale senza sprechi’

“Siamo impopolari? Forse sì, ma la politica non deve necessariamente cullarsi su ciò che le masse ritengono giusto! Anche a noi, senza trascendere nello sfarzo, piace una città illuminata! Ma occorre muoversi con la consapevolezza che la nostra città, pur rappresentando un punto infinitesimale sulla cartina geografica, è una parte del tutto”. A dirlo, il sodalizio Città Viva che ha protocollato una richiesta quest’oggi.

“Perché, dunque, questa proposta? Perché con l’imponente crisi energetica che ha provocato e provocherà un ulteriore aggravio di costi per le famiglie italiane, sarebbe opportuno tagliare le spese che non sono primarie per la cittadinanza. Infatti, le luminarie determinerebbero, laddove l’Ente decidesse di procedere all’installazione, una spesa elevata per le casse del Municipio (e dunque per i cittadini!)”.

“Abbiamo proposto, allo scopo di lasciare accesa comunque la magia del Natale, tanto per gli adulti quanto per i bambini, un Natale Green. Si potrebbe procedere con la messa a dimora di abeti (che possono restare nel tempo) e realizzare addobbi, magari con materiali riciclati, grazie alla collaborazione di associazioni, cittadini e scuole (sia pubbliche che private). È una proposta seria, fattibile e concreta. Noi ci siamo!”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 101502 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!