Trentola Ducenta. Donato un defibrillatore alla parrocchia di San Michele Arcangelo

Cinque benefattori hanno donato alla parrocchia di San Michele Arcangelo un defibrillatore semiautomatico con accessori Saver One.

Uno strumento salvavita da utilizzare qualora ce ne fosse necessità, in caso di infortunio, per le tante attività dell’oratorio, sportive, culturali, del centro pastorale, così come durante le funzioni religiose. Un dono arrivato alla parrocchia – gestita da don Marcellino Cassandra – in forma anonima.

“Il gesto di donare nel completo anonimato uno strumento medico per la salvaguardia e la sicurezza di tutti i fedeli che frequentano la chiesa, oltre ad essere sinonimo di bontà cristiana è segno tangibile di condivisione della famiglia cristiana unita al progresso della scienza medica, sempre più in evoluzione e in difesa della vita umana”, ha commentato il parroco don Marcellino Cassandra.

Nei prossimi giorni, un gruppo di operatori pastorali, prenderà parte ad un meeting formativo, tenuto da un esperto, in materia di ranimazione cardiopolmonare e utilizzo del defibrillatore semiautomatico, ciò allo  scopo di formare un team di emergenza, addestrata alla rianimazione cardiopolmonare e all’uso del defibrillatore.

di Franco Musto

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100899 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!