Cade lo smartphone: picchia figlia e moglie

Ubriaco, avrebbe percosso la figlia 16enne. Poi la moglie. E ancora, avrebbe minacciato di ucciderle con un coltello da cucina. Davanti agli altri 3 figli minori.

A scatenare la violenza, la caduta accidentale di uno smartphone. E’ accaduto nel comune di Qualiano.

Un 42enne del posto, incensurato, avrebbe picchiato la figlia solo perché responsabile di aver fatto cadere il suo cellulare. Ad innescare l’ira e gli schiaffi del padre, un banalissimo incidente domestico.

La madre si sarebbe intromessa, per difendere la ragazza. E anche lei le avrebbe prese, con forza. Come accadeva ormai da 12 anni.

Un clima di terrore costante che non avrebbe risparmiato gli altri 3 figli. Proprio davanti ai loro occhi, il 42enne avrebbe minacciato le due donne di morte. Durante la lite, alcuni passanti hanno sentito urlare in strada e composto il 112.

I carabinieri della sezione radiomobile di Giugliano sono intervenuti poco dopo. In casa, le due donne erano rannicchiate in un angolo. Livide, i tre bambini ancora in lacrime.

Il 42enne è finito in manette ed è ora in carcere, in attesa di giudizio.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 101736 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!