Heather Parisi a ‘Belve’, Lucio Presta le manda i Carabinieri

Tra gli ospiti di Francesca Fagnani a ‘Belve’ nella puntata del 14 marzo ci sarà anche Heather Parisi. Prima ancora della messa in onda del programma di Rai 2, registrato giovedì, c’è già uno scandalo di cui parlare: Heather Parisi sarebbe, infatti, stata raggiunta da un Ufficiale giudiziario e dai Carabinieri per saldare quanto dovuto in seguito a una sentenza di diffamazione ai danni di Lucio Presta. A renderlo noto è stato lo stesso manager televisivo, riassumendo la vicenda in un tweet.

LUCIO PRESTA: “MI È TOCCATO FARE QUELLO CHE MAI AVREI VOLUTO…”

Heather Parisi, a quanto racconta Presta, avrebbe addirittura rischiato il pignoramento dei suoi effetti personali se non avesse pagato quanto stabilito dal Tribunale. Inizialmente sarebbe stata restia farlo, tanto da restare chiusa “alcune ore” in un camerino del centro di produzione Rai. Alla fine avrebbe ceduto e fatto un bonifico dell’importo dovuto. Impietoso il commento di Lucio Presta: “Anche questa volta non hai evitato di fare brutta figura… e chissà che altre figuracce rimedierai“.

Il manager televisivo, per raccontare l’accaduto, ha pubblicato su Twitter la foto con un testo. Eccolo:

“Hai avuto moltissimo tempo cara Heather Parisi di saldare quanto disposto dal Tribunale che ti ha condannato per diffamazione al pagamento di una somma ingente, ma tu e la tua luce pensavate di farla franca ancora, allora mi è toccato fare ciò che mai avrei voluto. Giovedì in occasione della registrazione di Belve un Ufficiale giudiziario assistita dalla forza pubblica (ringrazio l’Arma) ha effettuato il pignoramento a persona fisica presso gli studi, a fine registrazione. Per evitare la mortificazione di veder portare via effetti personali hai dovuto effettuare bonifico tramite terzi e saldare quanto dovuto, operazione che ha richiesto alcune ore trascorse in un camerino del centro di produzione. Questa volta il tuo mentore non è riuscito a sfuggire al pagamento e ti ha fatto vivere una vera mortificazione davanti a tutti. Cara Hp anche questa volta non hai evitato di fare una brutta figura, sottraendoti per mesi ai tuoi obblighi nei miei confronti, sanciti dalla magistratura. E chissà che altre figuracce rimedierai? Vedremo le tue interviste. Medita Heather medita”.

LE REAZIONI VIA WEB

Non tutti hanno apprezzato il modus operandi di Lucio Presta, ritenendo che l’episodio potesse anche restare segreto. “E c’era bisogno di renderlo pubblico ? Non è una brigatista ,una mafiosa ..”, chiede un utente, cui Presta risponde: “Diffamazione pubblica, condanna pubblica.”

PARISI-PRESTA, RAPPORTI TESI DA ANNI

La showgirl, ai tempi della trasmissione ‘Nemicamatissima‘, faceva parte dell’agenzia ‘Arcobaleno Tre’ di Presta. Nel post-show non filò tutto liscio: a quanto raccontato da Parisi, l’accordo per fare la trasmissione prevedeva un impegno a mandare in onda il film di lei ‘Blind Maze’. Ciò non avvenne, i rapporti tra Parisi e Presta si fecero aspri, ci furono mesi di dichiarazioni pubbliche al vetriolo via media e social. Adesso l’epilogo.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100974 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!