Teverola. Raccolta rifiuti, operatori in stato di agitazione

Sono in protesta/assemblea – come previsto dall’ art 20 della legge 300/70 – all’esterno del comune di Teverola gli addetti alla raccolta rifiuti.

“Ci risultano avanzamenti di livelli ad alcuni lavoratori, in palese irregolarità delle norme subordinata al codice che disciplina i contratti di appalto del D.lgs. 50/16, creando anche un danno economico alla stazione appaltante, rischiando di far intervenire la Corte dei Conti per danno erariale – dichiara in una nota stampa, l’organismo sindacale Flaica Cub riferendosi al cantiere rifiuti di Teverola gestito dalla ditta LA GARDENIA (in affidamento in proroga) -. Inoltre ad oggi non ci risultano effettuati i bonifici del pagamento delle spettanze stipendiali di Febbraio 2023, visto il ritardo siamo a chiedervi di intervenire con i poteri sostituirvi concessi dalla ex art. 30 legge 18 aprile 2016 N° 50 al pagamento delle spettanze stipendiali”.

“Nonostante i solleciti fatti ad oggi non ci è pervenuta nessuna convocazione inerenti alle sostituzioni dei due lavoratori mancanti e di nessuna richiesta di nominativi per la sostituzione è pervenuta all’ex CUB da parte dell’azienda. Con la presente visto che il tutto viene concesso in silenzio, che ci vuole far intendere altro, siamo costretti ad aprire lo stato di agitazione come previsto dalla legge 146/90 art.2 comma 2 SS.MM.II. della legge 83/00 con procedura di raffreddamento”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100899 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!