L’IC Castel Volturno – Pinetamare premia gli alunni nel ricordo di Valerio Taglione

«L’educazione dovrebbe inculcare l’idea che l’umanità è una sola famiglia con interessi comuni. Che di conseguenza la collaborazione è più importante della competizione». Potrebbe essere questa celebre frase del filosofo Bertrand Russell la migliore presentazione dell’originale e illuminata iniziativa dell’Istituto comprensivo Castel Volturno – Pinetamare, che lunedì 10 luglio assegnerà ad un suo alunno della scuola secondaria di I grado, per la prima volta, il riconoscimento del Premio “Partigiano del bene – Valerio Taglione”, fortemente voluto dal Dirigente scolastico Vincenzo Maiorca e sponsorizzato, con un’ampia azione di divulgazione e promozione educativa, dai suoi docenti.

Con la consueta lungimiranza, il preside Maiorca racconta l’ultima creatura del suo istituto: «Il premio nasce come invito a riconsiderare responsabilmente i compiti della scuola, in un territorio complesso e in un’epoca ricca di incertezze, come “incubatrice” di relazioni sane, esempi positivi, buone pratiche di cittadinanza. Premiamo i ragazzi, ma invitiamo gli adulti a riflettere: dobbiamo costruire un patto educativo fondato sulle competenze umane e sociali – oggi diremmo soft skill – per portare davvero acqua buona al mulino del futuro! D’altronde, se la scuola non riesce ad essere migliore della società, cosa ci sta a fare?».

Whynotbrand Football Aversa

Gli obiettivi dichiarati dell’iniziativa, concordati con gli alunni e i familiari di Taglione, e infine trasferiti in un regolamento scritto proprio dai ragazzi, sono quelli di valorizzare e premiare le eccellenze, riconoscendone e potenziandone la motivazione all’impegno e all’apprendimento; sviluppare tra gli studenti un positivo spirito di emulazione, favorendo l’affermarsi di modelli positivi, in particolar modo la solidarietà, la collaborazione, l’empatia, l’inclusione; rafforzare il senso di appartenenza alla comunità.

Per costruire insieme il percorso, gli alunni hanno incontrato con la giornalista Tina Cioffo, autrice (con Alessandra Tommasino), del libro “Oltre la camorra, una storia di resistenza. Valerio Taglione partigiano del bene”, che li ha guidati nella conoscenza di una vita e di una testimonianza sociale e civile fondamentali per il futuro del nostro territorio.

Per questa prima edizione, l’alunno premiato sarà uno studente o una studentessa della Scuola secondaria di primo grado, che abbia non solo raggiunto ottimi traguardi curricolari, ma soprattutto contribuito all’interazione e alla crescita sociale e umana di tutti i membri della comunità scolastica. La premiazione avverrà nel corso della manifestazione “Orgogliosi di voi!”, che si terrà il prossimo lunedì pomeriggio presso il Flava Beach di Pinetamare, un luogo adatto per far volare in alto i pensieri, tra l’azzurro del mare e del cielo. Sarà lì, in occasione del saluto ai ragazzi diplomati delle “medie” e di numerose altre premiazioni, che il preside e i rappresentanti delle istituzioni cittadine, insieme ai familiari di Valerio Taglione, dovranno insignire il vincitore del prestigioso riconoscimento, che rappresenta anche una responsabilità: «Quella di proseguire nel solco tracciato da Valerio – conclude il Dirigente – una personalità e una persona straordinaria del nostro territorio, scomparsa prematuramente, che ha costruito percorsi virtuosi di lotta alle mafie e riscatto sociale, prima come scout, poi come referente di Libera Campania e custode della memoria di don Peppe Diana, il sacerdote ucciso dalla camorra nella propria chiesa circa trent’anni fa. Come lui crediamo che, grazie ai nostri ragazzi, alla fine vinceremo “noi”, coloro che vogliono un mondo più giusto e libero».

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100879 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!