Quali sono le squadre più forti del campionato di Serie A

Il Napoli, campione d’Italia, ha esordito con la sua rosa di campioni sotto la guida del nuovo mister Rudi Garcia, contro il Frosinone. Un inizio non complicato per gli azzurri grazie alla doppietta di Osimhen.

L’Inter ha incontrato il Monza, appena battuto ai rigori al Trofeo Berlusconi dal Milan, che invece ha fatto tappa in casa del Bologna di Thiago Motta.

Tra gli altri match in programma vi erano Udinese-Juventus e Roma-Salernitana.

I riflettori però saranno puntati soprattutto sulla fine del campionato, con la solita domanda che ronza nella testa di molti: chi vincerà lo Scudetto? Il Napoli si confermerà dopo un’annata spettacolare con mister Spalletti alla guida?

In realtà secondo molti c’è una squadra che parte davanti ai partenopei: ecco la lista dei club che iniziano il campionato con l’obiettivo di arrivare fino in fondo da favoriti – aiutandoci anche con le ultimissime novitá in termini di statistiche sportive per le scommesse della Serie A di Betway e siti simili.

Inter

La squadra di Simone Inzaghi ha perso diversi giocatori cruciali che componevano il gruppo che meno di tre mesi fa ha conquistato la finale di Champions League e giocato alla pari con i campioni del Manchester City, ma ha mantenuto l’ossatura e diversi riferimenti che permetteranno ai nerazzurri di essere rodati e non perdere troppo tempo nella definizione di uno stile di gioco che certamente varierà.

A detta di tutti mancava l’attaccante (nonostante sia arrivato Thuram che spera di non trovare da subito la via del gol), dopo che per ragioni diverse prima Dzeko e poi Lukaku hanno fatto scelte e preso strade diverse, ma ha ripiegato sull’ex di turno, l’austriaco Marko Arnautovic. Nonostante ciò, l’Inter parte in campionato con i favori del pronostico: sono i nerazzurri la squadra da battere.

Napoli

I campioni d’Italia partono come seconda forza del campionato nonostante lo Scudetto cucito sul petto per la terza volta nella storia della squadra partenopea, con un gruppo che in difesa ha perso il suo riferimento, dovendo rilanciare un’identità di gioco che dovrà per forza di cose essere diversa e alla quale manca l’estro, la competenza e la genialità di un allenatore come Luciano Spalletti. Assenze pesanti che lasciano comunque il Napoli di diritto tra le favorite, ma che potrebbero diventare molto più complicate da gestire nel caso in cui Osimhen dovesse andare via in questi ultimi giorni che restano di mercato. Senza il nigeriano sarebbe una missione quasi impossibile per il Napoli sperare di restare a galla.

Juventus

Terzo posto sul podio dei favoriti riservato alla Juventus, che non ha fatto mercato in entrata – escluso Weah – e che resta ancora a lavoro per sfoltire una rosa piena zeppa di giocatori che, in una stagione senza coppe, sarebbero anche complicati da impiegare con continuità. La Juventus però conferma di avere a disposizione un impianto di talenti di primissimo livello, soprattutto se confrontati a questa Serie A con valori tecnici e atletici in netto calo: Max Allegri è pronto a mettere in pratica i suoi dettami tattici, restando sempre orientato e focalizzato verso un solo obiettivo – vincere, a prescindere dalla qualità del gioco.

Milan

Come raccontato dall’articolo con l’intervista a Canovi, la squadra di Pioli è quella che ha lavorato di più e meglio sul mercato, massimizzando la partenza di Sandro Tonali e investendo tutti i soldi incassati (e anche altri) per aggiungere ben otto giocatori – di prospettiva – con la speranza che possano crescere e diventare il nuovo Rafael Leao; il vero talento della Serie A, il miglior giocatore del campionato e il motivo per cui il Milan resta in corsa come potenziale squadra Scudetto. Da queste quattro squadre molto probabilmente verrà fuori il nome di chi conquisterà la vittoria finale in Serie A.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100055 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!