Maltempo Toscana, presente anche la Protezione Civile ‘Clanius’

A Prato i Volontari della Protezione Civile Clanius. Nel fango scavano i ragazzi di San Cipriano d’Aversa, Casal di Principe e Casapesenna.

Scavare nel fango e cercare di restituire alle popolazioni locali quello che l’acqua ha sommerso.

È l’obiettivo dei 6 volontari del coordinamento Clanius di San Cipriano d’Aversa, Casal di Principe e Casapesenna che fanno parte della colonna della protezione civile Campania (in totale 42 unità) ha inviato in Toscana dopo l’alluvione.

I volontari del territorio dell’agro aversano e campano sono attivi nell’area di Prato già da due giorni.

Soprattutto si spala il fango e la priorità è quella di “liberare le strade dalla grande quantità di fango presente” fanno sapere gli uomini della protezione civile.

Ma ci sono anche altre problematiche, come quella di liberare abitazioni e cantine (come si vede i n foto) sempre dal fango, che è una presenza costante sul territorio in cui opera la protezione civile.

Anche gli uffici pubblici e le scuole, sono tra gli interventi prioritari in questo momento per tutti i volontari impiegati in questa emergenza.

Non è la prima volta che i volontari del coordinamento Clanius vengono impiegati in una grande emergenza, furono operativi anche ad Ischia in seguito al terremoto.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100030 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!