Risorse per strade statali, Castiello: “Salvini garanzia di operatività”

Sei miliardi destinati alle strade statali tra manutenzioni e nuove opere in tutta Italia. È quanto prevede lo schema del nuovo contratto di programma Anas 2021-2025, elaborato dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sulla base delle indicazioni del ministro Matteo Salvini e delle richieste avanzate dalle Regioni, con benefici attesi in tutto il territorio.

Delle risorse, stanziate dal Mit con le leggi di bilancio 2023 e 2024, circa 3 miliardi sono destinati alla realizzazione di nuove opere, così consentendo l’avvio di lavori per l’importo complessivo di 18 miliardi.

“Grande attenzione”, sottolinea il ministero, per la sicurezza delle opere esistenti con 2,8 miliardi destinati alle attività di manutenzione e agli investimenti tecnologici. Allo sviluppo di studi e progettazioni, prosegue il Mit, sono destinati circa 130 milioni di euro: “una scelta strategica per consentire al Ministero di disporre di progetti aggiornati e attendibili con le relative autorizzazioni per il prossimo ciclo di programmazione, e ad Anas di mettere più velocemente a terra le opere nel prossimo futuro”.

I 6 miliardi di risorse statali oggi allocati potranno essere integrati dalle risorse del Fondo di sviluppo e coesione 2021-2027, in base alle proposte delle Regioni. In dettaglio gli stanziamenti previsti nello schema del nuovo contratto sono così suddivisi: 3,021 miliardi di nuove opere, 2,850 miliardi per manutenzione, 127 milioni studi e progetti per un totale di 5,998 miliardi.

Grande soddisfazione è stata espressa dal Sottosegretario alla presidenza del consiglio dei ministri con delega ai rapporti con il parlamento on. Pina Castiello che ha dichiarato: “l’impegno e la visione lungimirante del ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini sta garantendo risultati di straordinaria importanza di cui beneficia l’intero paese, ma sono contenta che dal ministro Salvini stiano arrivando attenzioni inedite per il Mezzogiorno”.

“È finalmente alle spalle l’epoca delle promesse ingannevoli: siamo al tempo in cui sono i fatti a parlare e a fare la differenza”, ha concluso Pina Castiello.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100081 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!