Calciatore 15enne estrae pistola finta dopo una partita

Un quindicenne va alla partita di calcio con una pistola giocattolo priva di tappo rosso e la estrae negli spogliatoi alla fine di una sfida particolarmente accesa

Poco prima del triplice fischio erano stati espulsi due giocatori, uno per squadra.

L’episodio, ricostruito dalla Gazzetta di Modena, è accaduto sabato all’interno del campo Botti di Modena.

Ad affrontarsi, sul campo, per il campionato Csi, per la classe 2009, una squadra di Modena e una della provincia, dove giocava il 15enne.

Come ha fatto sapere la società, è stato infatti estromesso dalla squadra immediatamente dopo l’accaduto.

Una volta che le squadre sono rientrate negli spogliatoi, e mentre era ancora in corso un’accesa discussione per quanto avvenuto sul campo, il 15enne ha estratto la pistola dal borsone.

Subito sono intervenuti i due allenatori: uno ha strappato la finta arma, ma del tutto ‘credibile’ a quanto pare, dalle mani del minorenne, l’altro ha allertato la polizia, che è subito intervenuta sul posto.

Il caso è stato inviato, come informativa, alla procura del tribunale dei minori di Bologna.

Il quindicenne rischia una denuncia per procurato allarme e minacce aggravate.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100946 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!