Lancio di sassi contro bus in corsa a Villa Literno

Ennesimo episodio a danno dei bus di Air Campania, la società addetta al trasporto pubblico tra Caserta e Napoli.

Ieri sera lanci di sassi contro il mezzo avvenuto a Villa Literno, nell’agro aversano (Caserta).

Questo è solo l’ultimo caso registrato in ordine temporale che fa seguito ad episodi altrettanto gravi quali: aggressioni fisiche  a conducenti, oltre quelle a verificatori titoli di viaggio, fatti che il più delle volte passano purtroppo nel dimenticatoio.

La Filt Cgil Caserta “condanna ed esprime forte preoccupazione per gli episodi di violenza contro i bus tpl”: sono le parole di Tommaso Pascarella, Segretario generale Filt Cgil Caserta.

“Naturalmente tutto ciò genera preoccupazione e paura tra il personale considerato l’aumento di tali episodi, pertanto si ritiene giusto e corretto un prossimo incontro sicurezza presso la Prefettura di Caserta, e da subito, chiediamo una nostra fattiva partecipazione – continua la nota di Pascarella -. La sicurezza è una prioritaria, deve essere garantita e considerata come un’assoluta necessità e non come un costo”.

L’AIR Campania è una società unipersonale, partecipata al 100% da Regione Campania.

L’azienda pertanto assicura il collegamento, oltre che nel capoluogo Irpino, anche con 102 comuni della provincia di Avellino, con Napoli, Benevento, Caserta, Salerno e Nola (linee interprovinciali).

L’Azienda ad oggi percorre 26.676.408 chilometri annui, di cui circa 1.700.000 chilometri relativi ai percorsi urbani, impiegando 673 vetture. Il servizio è organizzato in 8 depositi (Pianodardine, Torrette di Mercogliano, Flumeri, Benevento, Caserta, Salerno, Comiziano, Napoli). Le attività aziendali sono prevalentemente svolte presso lo stabilimento di Pianodardine (AV).

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100946 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!