Guadagna con scommesse online e prende reddito cittadinanza

Scommetteva online, guadagnando oltre 100mila euro, e incassava il reddito cittadinanza.

Lo avrebbe fatto per un anno poi è stato scoperto dalla Guardia di finanza.

Il tribunale di Ancona ha condannato ad un anno (pena sospesa) il presunto ‘furbetto’ dell’aiuto economico di Stato.

Su un canale YouTube avrebbe tenuto corsi online per i giocatori.

L’imputato però ha respinto le accuse. “Mai disposto di quelle cifre, le vincite erano solo di passaggio sul mio conto. Io giocavo per altri”.

L’uomo, 51 anni, romano ma residente ad Ancona, è finito a processo per indebita percezione del sussidio economico di Stato e il procedimento è arrivato a sentenza.

La condanna ad un anno è stata decisa dal giudice.

Stando alle accuse, tra il 2019 e il 2020, quando già beneficiava del reddito di cittadinanza (incassato per circa 14mila euro), avrebbe accumulato vincite sostanziose, scommettendo online soprattutto su partite di calcio.

Stando alla versione dell’imputato però i soldi non erano per lui, ma per i giocatori che aiutava nelle scommesse, tenendo lezioni sul canale YouTube.

“Vincite è un termine improprio – aveva detto in aula nel corso del processo -, io facevo solo dei corsi antiludopatia spiegando alle persone come muoversi per non incappare nella mentalità dello scommettitore e non essere sempre un perdente. Sono un matematico, non incassavo nulla, le vincite le giravo poi a chi scommetteva, non ho mai tenuto per me quei soldi”.

Sempre in aula, ha parlato di un manuale da lui realizzato, dove spiegava i calcoli, secondo un metodo molto usato all’estero e da lui conosciuto perché in passato aveva lavorato per un centro scommesse. Uscite le motivazioni potrà fare appello.

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 101330 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!