Bellezza ed eleganza per il 30esimo anniversario dell’Accademia Dancenter Giselle di Villa Literno

Sabato 22 giugno, per celebrare il trentesimo anno di attività dell’Accademia Dancenter Giselle di Villa Literno diretta dalla Maestra Maria Carmela Ucciero è stato scelto il Teatro S. Aniello di Castel Volturno.

Questa volta la kermesse è stata presentata da Guido Mastroianni.

La direttrice del Centro Coreutico, dall’anno 2018/19, è affiancata dalle sue collaboratrici, nonché ex allieve, Carmela Fabozzi, Milena Garofano e Nicla Di Fratta che, come la loro Maestra, partecipano con passione al percorso accademico di tutte le corsiste e i corsisti e si dedicano con professionalità e dedizione alla messa in scena dello spettacolo di fine anno.

Il “Dancenter Giselle”, scuola di Danza Classica e Moderna di Villa Literno non si smentisce mai.

Ogni anno porta sul palco un elogio all’eleganza e alla bellezza della danza. L’amore per l’arte coreutica che si respira in questa accademia ha dato vita ad una rappresentazione completa e complessa che ha emozionato il pubblico ancor più delle scorse edizioni, con momenti di grande impatto emotivo e dal sapore inaspettato per le diverse sorprese che si sono succedute.

La Maestra M. Carmela Ucciero dirige l’Accademia dal 1994 che, con il tempo, è divenuta una vera e propria istituzione locale di matrice artistico-culturale. La danza, per M. Carmela Ucciero e i membri della sua scuola, con le sue regole e le sue peculiarità formative rappresenta un vero e proprio stile di vita, che non lascia indietro, però, la leggerezza con cui è necessario affrontare la vita in alcune situazioni.

Questi ultimi aspetti risuonano, infatti, nelle parole della Maestra: “L’ Accademia vuole essere uno spazio dove vivere la Danza con gioia, in un clima sereno, lavorando con serietà, metodo e professionalità, dove la Maestra è garanzia di qualità professionale e passione nell’insegnamento”.

L’apprendimento trasformativo che la danza regala, modifica la tecnica e il rigore della disciplina in capacità e competenze in ordine di tenacia, autoregolazione, autodeterminazione, disponibilità al sacrificio. Tali processi, portati a compimento se pur in maniera diversa, con tempi diversificati, sono divenuti un tratti distintivi di tutti coloro che frequentano e che hanno frequentato l’Accedemia Dancenter Giselle.

Preparare artisticamente le allieve e gli allievi, sostenere la loro motivazione attraverso stage con ballerini professionisti del panorama nazionale, orientare verso il mondo del lavoro chi di loro desidera fare della danza la propria professione, sono solo alcuni degli obiettivi formativi che la Maestra M. Carmela Ucciero si prefigge nel suo quotidiano impegno accademico.

E per il raggiungimento di ogni traguardo artistico, la Maestra si avvale della collaborazione di professionisti di alto profilo come Fulvio D’Albero Maestro coreografo e Maître de Ballet presso diversi teatri italiani, Luca Carannante Maestro e talent coach dei corsi maschili, Michele Merola coreografo e maestro di danza contemporanea, Alessandro Bigonzetti coreografo del Teatro dell’Opera di Roma, Silvia Contenti e maestra di musical, Stefano Bontempi maestro del Fosse-Style e Musical Americano, Salvatore Capasso maestro e coreografo di hip hop.

Oltre ai già citati artisti, per le valutazioni di fine anno accademico, al Dancenter Giselle si possono notare tra gli esaminatori nomi come Anbeta Toromani, Marianna Sorrentino, Andrea Arionte, che prolungano lo spessore formativo del Centro Coreutico a livello nazionale ed oltre.

Ed anche quest’anno l’impegno del Dancenter Giselle si è spostato al di fuori delle mura accademiche, in quanto alcune allieve e assistenti di M. Carmela Ucciero hanno offerto la loro professionalità per la preparazione di manifestazioni musicali di fine anno presso le scuole del territorio cittadino.

Veniamo ora alla serata del 22 giugno 2024 durante la quale ha conseguito il diploma di danza classica e moderna l’allieva Agnese Aversano.

Ovviamente ad “aprire le danze” ci ha pensato il quadro di classico, così come si usa nel mondo dell’arte coreutica, con un adattamento di “Cenerentola” realizzato da M. Carmela Ucciero, sulle musiche di Prokofiev.

La diplomanda, naturalmente nei panni di Cenerentola, si è esibita nel Pas de deux con il suo principe interpretato dal ballerino professionista e ospite, Luca Carannante.

All’Atelier Tramontano è stato affidato il compito di realizzare i meravigliosi e sempre raffinati, costumi di scena.

Per il Musical, le allieve e gli allievi hanno danzato, recitato e cantato sulle note dell’intramontabile storia di Mary Poppins che, senza smentirsi, ha trasportato tutto il pubblico in un altrove incantato.

Il quadro di moderno intitolato “Trent’anni di…” è stato un vero e proprio viaggio nelle sonorità moderne, spaziando tra vari generi con la capacità di narrazione e di immediatezza che solo la danza possiede.

Alcuni momenti della kermesse meritano di essere citati.

Innanzitutto, l’allievo diplomatosi lo scorso anno accademico, Antonio Di Puorto, ha voluto dedicare un componimento epistolare alla sua Maestra e ai suoi colleghi e colleghe. In alcuni passaggi Antonio è apparso molto emozionato, soprattutto quando ha spiegato le difficoltà che ha dovuto superare quando è stato criticato per essere appassionato alla danza, arte che l’ignoranza corrente colloca nella sfera quasi esclusivamente femminile. E ancora, si è mostrato particolarmente infervorato quando ha difeso l’Accademia Dancenter Giselle da attacchi e pettegolezzi esterni.

Ad un certo punto, il presentatore ha chiamato sul palco tutte le ex allieve del Centro Coreutico, tra cui alcune mamme di neo-allieve, e ha chiesto loro di racchiudere in una parola il significato che hanno attribuito alla danza nella loro esperienza. Le definizioni che tutte hanno espresso lasciavano trasparire le loro emozioni e si concentravano sui concetti di tenacia, sacrificio, ma anche di gioia, di spensieratezza, ma soprattutto di bellezza.

Infine, con tutti gli allievi e le allieve sul palco, la Maestra M. Carmela Ucciero ha elogiato il loro impegno e la loro costanza, ha ringraziato tutte le sue collaboratrici e tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione dello spettacolo dietro le quinte.

di Annalisa Pedana

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: [email protected] | [email protected]

admin has 102259 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!