Carabinieri usano il taser: uomo accusa un malore e muore

Aperta un’inchiesta per accertare le cause del decesso di un uomo in Alto Adige morto la notte scorsa, a seguito di un malore, dopo che i carabinieri hanno usato il taser per fermarlo.

La Procura di Bolzano ha disposto l’autopsia nell’ambito di un procedimento penale aperto a carico di ignoti.

L’uomo ha chiamato il 112 in evidente stato di agitazione, segnalando la presenza di persone non meglio precisate al di fuori della sua stanza.

I carabinieri intervenuti col personale sanitario hanno tentato di entrare nell’appartamento ma l’uomo, in stato confusionario dovuto presumibilmente all’uso di alcool e stupefacenti, si è rifiutato andando in escandescenze.

DALL’AGGRESSIONE AL TASER

Poi si è lanciato dalla finestra da un’altezza di circa 2 metri e mezzo. Nonostante la violenta caduta l’uomo si è poi rialzato e ha tentato di aggredire i carabinieri che a quel punto hanno usato il taser per fermarlo.

Immobilizzato, sono intervenuti i sanitari per poter procedere alle cure.

Dopo alcuni minuti però, informano i carabinieri, il soggetto ha accusato un malore.

Il medico ha effettuato le manovre di rianimazione ma l’uomo è stato colpito da un arresto cardio-circolatorio morendo dopo oltre un’ora.

Nel corso della successiva perquisizione nella stanza i carabinieri hanno trovato alcune dosi di stupefacente probabilmente cocaina ed alcoolici vari ritenuti, verosimilmente, la causa del grave stato di agitazione e di confusione dell’uomo.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: [email protected] | [email protected]

admin has 102259 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!