A 86anni laser negli occhi e minacce ai vicini

Nonostante una condanna per minacce rimediata nel 2017 -e nonostante l’età ormai avanzata, 86 anni– ha continuato a perseguitare i suoi vicini di casa, un 50enne italiano, la moglie romena di 49 anni e la loro figlia 13enne, e per questo ora è finito agli arresti domiciliari con l’accusa di atti persecutori.

A ricevere la misura cautelare, emessa dal Tribunale di Bologna ed eseguita dai Carabinieri della stazione di Castel D’Aiano, nel bolognese, è stato un pensionato italiano.

HA ANCHE DETTO ALLA FIGLIA 13ENNE DELLA COPPIA: “VI SISTEMO TUTTI”

La denuncia che ha poi portato alla misura cautelare è stata fatta dalle vittime lo scorso agosto. I vicini, ricostruiscono i militari, “erano preoccupati per la loro incolumità e temevano che la situazione potesse sfuggire di mano, considerato che l’anziano non perdeva occasione per tormentarli e importunarli”. Aggressioni verbali e minacce di morte “erano all’ordine del giorno”, e oltre a questo, hanno raccontato le vittime, ad aprile l’86enne “aveva puntato un laser contro gli occhi del 50enne, provocandogli disturbi alla vista per qualche giorno”, alla fine di maggio “aveva lanciato una busta contenente escrementi nella proprietà dei vicini”, e infine ad agosto “aveva mimato di avere una pistola in mano” e aveva detto alla figlia 13enne dei vicini, che giocava in giardino, “… vi sistemo tutti”. Su richiesta della Procura, quindi, il gip ha disposto gli arresti domiciliari per l’anziano, considerata “la gravità della situazione e valutata la pericolosità sociale del molestatore, che in un’altra occasione avrebbe anche detto di non avere più niente da perdere, data la sua età”.

(Dire)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 101736 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!