A 89anni ricercata per furto di carburante

Era indagata e ricercata dalla polizia di Sežana da settembre scorso per un presunto furto di carburante commesso presso una stazione di servizio in Slovenia.

A seguito di una denuncia presentata il settembre scorso dal proprietario di una stazione di servizio slovena, per furto di carburante, la Polizia  di Sežana ha avviato un’indagine, individuando grazie ad una telecamera di sicurezza della stazione di servizio il responsabile del furto nel conducente di un veicolo munito di targa italiana.

Lo sconosciuto avrebbe fatto il pieno del veicolo per poi allontanarsi in direzione non nota, senza pagare la ricevuta di 61,01 euro.

Gli accertamenti sulla targa dell’autovettura hanno consentito di risalire al proprietario della stessa, una 89enne pensionata padovana.

Nonostante l’esiguità della cifra l’autorità estera ha inteso chiedere la collaborazione della Polizia di Stato per rintracciare la donna, più che altro per apprendere dalla stessa se fosse lei effettivamente alla guida dell’auto e in caso contrario chi avesse utilizzato la sua auto.

L’ufficio Interpol di Slovenia ha comunicato il tutto ai colleghi della Squadra Mobile di Padova che una volta rintracciata senza difficolta l’89enne l’hanno messa al corrente dell’accaduto.

L’arzilla signora ha confermato di essere la proprietaria dell’auto e di essere l’unica ad utilizzarla assieme al marito per raggiungere località estere e trascorrervi brevi soggiorni.

Sul mancato pagamento del rifornimento, non ha escluso di essersene potuta dimenticare, dichiarando agli agenti di essere in ogni caso disponibile a saldare il dovuto, se necessario anche raggiungendo nuovamente in auto la Slovenia e consegnando personalmente la somma di denaro

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 100946 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!